logo
Il nostro show-room Arredo3, è pensato per farti vedere l’intera gamma di prodotti, declinata in più soluzioni, dalla cucina lineare a quella per spazi importanti.
Siamo gli unici a disporre di un’area virtuale a realtà aumenta, dove potrai realmente immergenti nella tua cucina, camminando esattamente come se fosse reale.

Blog

Atelier Cucine / Uncategorized  / I migliori materiali per gli arredi di una cucina: top, ante e paraschizzi
migliori-materiali-cucina

I migliori materiali per gli arredi di una cucina: top, ante e paraschizzi

Scegliere i migliori materiali per la cucina nasconde sempre alcune difficoltà. Le proposte sul mercato sono tantissime e ogni anno nascono superfici e finiture super performanti e da nomi sconosciuti.

Noi di Atelier cucine puntiamo sempre alla soddisfazione del cliente, consigliandolo nella scelta dei materiali migliori per tutti gli arredi di una cucina. La scelta può variare in relazione alle consuetudini, allo stile di vita, al modo e ai tempi di utilizzo della cucina stessa, ecco perché in questo articolo vi illustriamo i migliori materiali per il top cucina, le ante e i paraschizzi.

I migliori materiali per il top cucina

Fare un elenco di tutti i possibili materiali per il paino da lavoro di una cucina sarebbe impossibile, perciò abbiamo deciso di soffermarci sui migliori materiali per permettere di scartare alcune scelte che da alcuni sondaggi sono ormai superati.

Ad esempio, uno dei materiali più igienici e performanti è l’acciaio. Non a caso si utilizza nelle cucine industriali e nei grandi ristoranti. Il problema dell’acciaio in una cucina domestica sono i graffi e la pulizia quotidiana, che lo rendono poco pratico. Per questo anche se resta uno dei migliori materiali sul mercato, non è l’ideale per la cucina di una casa.

Le grandi famiglie di materiali per i top della cucina si possono dividere in:

  • Pietre sinterizzate: Dekton, Neolith, Lapitec, Laminam;
  • Derivati del quarzo: Quarzo, silestone, Okite, Marmotex;
  • Laminati e HPL stratificati;

Top cucina in Dekton

Il Dekton è uno dei materiali più resistenti ed esteticamente belli presenti sul mercato. Ha un costo elevato dovuto alla sua composizione e al fatto che, per la sua durezza, è difficile da tagliare e lavorare.

Il Dekton, infatti, permette di installare piani ad un’unica lastra senza giunti, per cui si integra molto bene con le ultime tendenze architettoniche e di design. La sua solidità, la facilità di pulizia e la resistenza alle macchie e ai graffi come anche ai raggi UV, contribuisce a fare di questo materiale il leader sul mercato.

I lavelli possono essere semplicemente integrati nel piano oppure assemblati, consentendo un apio controllo del progetto.

Come il Dekton ci sono altre pietre sinterizzate, come il Lapitec, il Laminam e il Neolith che possiedono caratteristiche simili.

Top cucina in Silestone e derivati del quarzo

Il Silestone, come anche l’Okite, è costituito da oltre 94% di quarzo, il che lo rende straordinariamente resiste e durevole, adatto anche per i bagni e rivestimenti a parete.

Risulta meno poroso del marmo naturale e quindi è inattaccabile da parte di liquidi e maggiormente resistente alle macchie. Il Silestone e i quarzi in generale sono disponibili in diversi colori e con finiture Suede soft touch, ossia morbida al tatto, e Volcano più irregolare e bocciardata.

Anche per questi materiali è possibile realizzare il lavello integrato o assemblato sempre in agglomerato di quarzo.

Top cucina in HPL

L’HPL è un laminato stratificato ad alto spessore costituito da strati di fibre cellulosiche impregnate con resine e condensanti ad alta pressione e calore tramite una pressatura industriale. L’HPL è un materiale molto versatile ed utilizzato in ogni campo, dal residenziale a ristoranti, bar e ospedali.

Può essere colorato in massa con un centro nero o marrone, oppure tinta unita con la stessa finitura della superficie. Presenta infinite finiture e può simulare molto bene ogni tipo di legno, pietra, marmo e cemento, generando continuità di colore e aspetto anche con le ante e i pensili. Il top può avere lo spessore di 1cm e anche con questo materiale si possono realizzare lavelli integrati completi o con fondo in acciaio.

I migliori materiali per le ante da cucina

I materiali più diffusi per la realizzazione delle ante d cucina e le loro caratteristiche sono:

  • Laminati e HPL: che hanno le stesse caratteristiche del top;
  • Melaminici: sono materiali sintetici, economici e resistenti, molto utilizzati in arredamento. Possono imitare diversi effetti simil legno e di altre finiture;
  • Laccati: sono più delicati e costosi, generando anche problemi di variazione cromatica e usura dovuta al costante utilizzo;
  • Vetri temperati: non si gonfiano con l’umidità o il calore, non arrugginiscono, non si scollano e sono immuni dall’attacco di muffe. Sono eleganti e lucenti, generando cucine raffinate e di qualità. Richiedono una frequente pulizia con prodotti specifici per il vetro per garantire una perfetta igiene.
  • Nobilitati: sono pannelli di truciolare, rivestiti con fogli impregnati di resina melaminica che di solito riproducono le venature del legno. È un materiale molto economico, ma durevole e resistente a graffi e urti.
  • Impiallacciati: è un legno di bassa qualità rivestito con pannelli di legno pregiato. L’impiallacciato è un materiale resistente, funzionale e bello esteticamente, infatti non ha nulla a che invidiare al legno massello.
  • Fenix: è composto da cellulosa e resine innovative. Per il 70% è formato da strati di carta trattati con resine acriliche di nuova generazione, tutti sottoposti contemporaneamente a calore e pressione. La problematica del Fenix, comune a tutti i materiali opachi, è l’alone d’unto ed eventualmente il calcare. Dal momento che le superfici sono opache risulta più complesso pulire l’unto rispetto a delle ante lucide.

I migliori materiali per i paraschizzi

La soluzione più usata è quella dei rivestimenti realizzati con delle piastrelle ad hoc, ma per le nuove tendenze si parla di abolizione delle piastrelle in favore di intonaci antisporco e antimacchia oppure di continuità con lo stesso materiale del top.

Al di là delle qualità di ciascun materiale e del suo costo, al momento della scelta è sempre importante valutare l’effettivo utilizzo che si andrà a fare della cucina.

Entrando in Atelier Cucine, ogni cliente sarà seguito nella scelta di ogni piccola parte della sua cucina e consigliato nella scelta dei differenti materiali da esperti del settore. Se siete quindi interessati a usufruire dei servizi offerti da Atelier Cucina, non esitate a contattarci cliccando qui!

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.